Nitecore EA42

La nuova EA42 di Nitecore, lanciata sul mercato all’inizio del 2018, fa parte della Serie Explorer (E). Andiamo a vedere in dettaglio le sue caratteristiche come specificate da Nitecore stessa:

Max Output: 1800 lumens
Max Beam Distance: 353 m
Max Beam Intensity: 31200 cd
Max autonomia: 280 h 0 m / 11.66 giorni
LED: CREE XHP35 HD
Reflector: SMO
Batterie: 4 × AA
Special Modes: Location Beacon,SOS,Strobe
Beam color: White light
Lunghezza: 168 mm / 6.61 in
Head Size 40 mm / 1.57 in
Peso 127.7 g / 4.5 oz
Feature: Tail Stand

Atività: Caccia,Ricerca,Outdoor/Camping

Caratteristiche quindi di tutto rispetto per una torcia votata al tiro lungo con le sue 31200 candele e una copertura di 353 metri. Caratteristica peculiare è l’alimentazione: 4 batterie formato AA che Nitecore consiglia nella tipologia Ni-MH (ricaricabili), mentre con l’uso di batterie alcaline avverte che l’attivazione del Turbo mode potrebbe non essere possibile. Non sono moltissime le torce  disponibili con alimentazione in questo formato (ricordiamo la compatta Manker MK41 e la Thrunite TN4A) nonostante portino considerevoli vantaggi di economia e facilità di reperimento delle batterie.

La torcia viene fornita nella solita confezione di cartone nei convenzionali colori di Nitecore giallo e nero. All’interno della confezione, oltre alla torcia stessa, troviamo il manualetto d’uso in multilingua, il cartoncino della garanzia, un o-ring di ricambio, il ben conosciuto laccetto Nitecore. Nella mia confezione ho trovato anche la custodia in nylon, sebbene è palese che non sia stata progettata per questo specifico modello di torcia essendo troppo piccola ed una volta inserita la torcia al suo interno il velcro di chiusura fa fatica ad allinearsi e di conseguenza a chiudersi.

Il corpo della torcia è in policarbonato, materiale molto leggero ma resistente agli urti, mentre la testa della torcia è realizzata nel solito alluminio aerospaziale che consente una migliore dissipazione del calore. La scelta di diversificare i materiali utilizzati permette di ottenere un peso totale molto limitato e la torcia, anche con le quattro batterie AA inserite, risulta maneggevole e ben bilanciata. La torcia è impermeabile (IPX8) e può essere immersa fino a 2 metri. Sopporta cadute da un’altezza di un metro.

La torcia ha 5 livelli di luminosità – 1800lms Turbo, 850lms High, 300lms Mid, 55lms Low e 1lms ultralow – e tre modi speciali: Strobe, SOS e Location Beacon. La gestione dei livelli si ha tramite un doppio pulsante studiato per operare con una sola mano. Il pulsante inferiore ha la funzione di accensione e spegnimento, mentre quello superiore (Mode) gestisce il cambio di luminosità. Inoltre, da torcia spenta, premendo e tenendo premuto il tasto Mode, si entra automaticamente nella funzione Turbo, mentre tenendo premuto il tasto On/off si entra direttamente nella modalità Ultralow. Sempre da torcia spenta, premendo velocemente due volte sempre il tasto Mode, si attivano le funzioni speciali.

La torcia inoltre è dotata di blocco dei tasti per evitare un’attivazione involontaria: premendo simultaneamente i due tasti alternativamente si attiva e disattiva. I tasti sono poi dotati di un led inserito al di sotto degli stessi che ha la funzione di indicatore di posizione, allo spegnimento della torcia il led inizierà a lampeggiare ogni due secondi permettendo di trovare facilmente la torcia al buio.

Si disattiva premendo il tasto Mode, che indicherà la carica residua delle batterie (tre flash: carica oltre il 50%; due flash: carica inferiore al 50%; 1 flash: carica residua inferiore al 10%).
L’autonomia dichiarata è di 280 ore al livello più basso e di 30 minuti al livello Turbo (1800lms).

IMPRESSIONI PERSONALI

La torcia fin dal primo momento offre una impressione di solidità elevata. L’impugnatura è sempre perfetta ed anche con le mani umide non presenta alcuna mancanza di grip. Anche con i guanti l’impugnatura è ottima e l’uso dei tasti è agevole. Leggermente più difficoltoso co i guanti l’estrazione e il successivo riposizionamento della torcia dalla custodia quando appesa alla cinta (no al cinturone, i passanti sono così stretti da non permettere di usarla con un cinturone di un’altezza maggiore di 4cm, limitazione molto grave dal mio punto di vista).

Ho apprezzato moltissimo l’utilizzo di batterie “comuni” nel formato AA. La Nitecore mi ha fornito 4 batterie ricaricabili di 2100 mAh che hanno dato prova di una buonissima autonomia. Il fatto poi che questa tipologia di batteria è reperibile facilmente in qualsiasi posto (tabaccherie, bar, autogrill, etc) costituisce sicuramente un valore aggiunto ed un bel fattore di tranquillità per l’utilizzatore di non rimanere con la torcia inusabile per mancanza di alimentazione. Non mi è piaciuto il sistema di smontaggio della testa della torcia dal corpo per l’inserimento delle batterie. Tutto è tenuto fermo da una ghiera avvitata che, una volta svitata, rimane libera di scorrere lungo il corpo della torcia e di cadere a terra, con la conclusione che si può perdere o rovinare e quindi ci ritroveremo con una torcia (anzi, due pezzi di torcia) non più utilizzabile.

Successivo Nitecore MH23